Le reazioni chimiche in un motore a combustione

June 17

Le reazioni chimiche in un motore a combustione
Il motore a combustione interna, come nel caso di un disegno di quattro tempi, completa di quattro cicli di rotazione che iniziano con la corsa di aspirazione, seguita dai tratti di compressione, di accensione e di scarico. Il motore due tempi utilizzare due meno colpi, o un colpo di potenza per ogni rivoluzione. Potenza nel cilindro del motore deriva da un'esplosione ristretto di combustibile atomizzato e una scintilla di accensione, che aziona un albero motore per potere. I cicli del motore di producono una serie di reazioni chimiche fin dall'inizio della corsa di aspirazione per la fine della corsa di scarico.

Corsa di aspirazione

Il movimento in discesa del pistone e l'apertura della valvola di aspirazione aspira aria in ciascuno dei cilindri del motore. L'aria contiene ossigeno e azoto. Anche se azoto compone la maggior parte dell'aria aspirata (oltre il 78 per cento), la miscela è detto di essere ricco di ossigeno. Molecole di idrocarburo, inerente a base di petrolio combustibile, vengono disegnati simultaneamente nella camera, miscelazione con ossigeno e azoto a livello molecolare. A volte gli additivi sono utilizzati per aumentare le prestazioni; una tale additivo contiene MTBE, o metil-butil etere, una formula di antidetonante.

Corsa di compressione

Il viaggio verso l'alto del pistone nel cilindro, insieme con la chiusura delle valvole aspirazione e scarico per formare una camera di combustione stagna, produce la corsa di compressione. Le molecole di ossigeno sono compattate in una zona molto piccola, concentrando la miscela. Nella zona del cilindro, essendo ridotta, è sottoposto a una pressione tremenda ed energia immagazzinata.

Tempi di accensione-combustione

Nella parte superiore della corsa di compressione, molecole di carbonio che hanno aderito a molecole di ossigeno per formare un legame diventano unbonded nell'istante di una sorgente di accensione, di solito una candela. L'accensione raggiunge una temperatura sopra il punto di infiammabilità e incendia la miscela volatile, che crea un'espansione di pressione verso l'esterno insieme al calore estremo. Anidride carbonica e acqua cominciano a rilasciare dalla miscela.

Corsa di scarico

L'accensione e la combustione risultati nella formazione di acqua, anidride carbonica e una quantità residua di ossido di azoto, che deve essere espulso attraverso il foro della valvola di scarico. Altra forma di combustione di sostanze chimiche, tra cui ossido di zolfo e anidride solforosa. Se la miscela aria/combustibile è particolarmente ricca, monossido di carbonio, zolfo e fuliggine aumento il flusso di scarico. Combustibile non bruciato, o crudo, produce un aumento di ossido di azoto. Tracce di benzene e di 1-3 butadiene formano anche alla fine del ciclo di scarico.